F1, GP Canada: Leclerc, la rimonta non è impossibile. Gara difficile per Sainz


Sarebbe paradossale affermare che la penalità di Charles Leclerc possa essere un vantaggio per il pilota della Ferrari. Sia per la gara di oggi che in quelle successive, considerando lo smarcamento della terza power unit. Eppure, se la situazione venisse gestita alla perfezione dal pilota e dal team, potrebbe diventare realtà. Il monegasco partirà in 19esima posizione e sarà chiamato ad una rimonta pazzesca. A prima vista, è difficile immaginare un podio per Charles, ma bisogna considerare alcuni fattori fondamentali.

Innanzitutto, gli assetti. Con le qualifiche bagnate di ieri, molti piloti avranno optato per delle regolazioni più cariche aerodinamicamente o comunque intermedie tra il sabato e la domenica. Leclerc, che non ha praticamente partecipato alle qualifiche, ha potuto costruire il suo assetto esclusivamente basandosi sulla gara asciutta di oggi. Ciò farà la differenza nella sua rincorsa anche grazie al fatto di essere più scarico, importante per effettuare sorpassi.

Ci si aspetta, quindi, un Leclerc estremamente veloce ed aggressivo ma che, prima o poi, troverà sul suo cammino la Red Bull di Sergio Perez. Il messicano, 13° in griglia, sarà il più grande alleato di Max Verstappen in ottica campionato, con il team di Milton Keynes che lo “utilizzerà” come blocco per la rimonta di Charles, anche considerando l’elevata velocità massima della RB18. La difficoltà nel sorpassare la Red Bull di Sergio sarà un tema da non sottovalutare in casa Ferrari.

Anche per quanto riguarda Carlos Sainz, il discorso sulla velocità massima degli avversari è decisamente importante. Lo spagnolo parte terzo, dietro a Verstappen e al magnifico Fernando Alonso, per colpa di un suo errore in qualifica all’ultima chicane; Carlos dovrà cercare di sbarazzarsi immediatamente del suo connazionale se non vuole che Max scappi via. L’Alpine, però, ha fatto segnare le velocità più elevate della griglia per tutto il weekend e togliere la seconda posizione ad uno come Alonso sarà un compito decisamente arduo. L’asturiano, infatti, non ha nulla da perdere.

Se poi consideriamo anche l’ottimo passo gara messo in mostra da Fernando nelle prove libere del venerdì, la gara piena di insidie di Sainz è decisamente servita. Servirà, per questo, la versione più caparbia e aggressiva dello spagnolo che, come Perez per Verstappen, dovrà essere il più grande alleato di Leclerc. E viceversa. Nonostante le difficoltà che troveranno sul loro percorso, i piloti Ferrari sapranno divertire i tifosi e, in una pista come quella di Montreal, tutto può succedere. Occhio alle Safety Car

L’articolo F1, GP Canada: Leclerc, la rimonta non è impossibile. Gara difficile per Sainz proviene da .